bookislife: 150 anni di Alice nel paese delle Meraviglie

Ultimi post

giovedì 26 novembre 2015

150 anni di Alice nel paese delle Meraviglie

Buongiorno ragazzi oggi sono 150 anni di Alice nel paese delle Meraviglie conosciuto con il nome originale di Alice's in wonderland , è un romanzo fantastico, nel 1862 esattamente il 26 Novembre Charles Dodgson meglio conosciuto come Lewis Carroll invia la prima stesura del manoscritto ad Alice Liddell e nel 1865 viene pubblicato ed in italia uscirà nel 1872.
Il libro ha molti riferimenti all'epoca proprio dove Dodgson vive sia con i proverbi che con gli avvenimenti di quel periodo ed il "paese delle meraviglie è pieno di regole logiche,linguistiche,fisiche e matematiche.
Molti sicuramente non lo sapranno ma il libro ha un seguito intitolato "Attraverso lo specchio e quel che Alice vi trovò" ma che nella maggior parte delle rappresentazioni sia teatrali che cinematografiche  vengono fusi in un unica storia.
Spesso Dodgson fa la parodia di poemetti vittoriani e la statunitense Martin Gardner ha pubblicato un opera intitolata "the annotated Alice" dove spiega nel dettaglio dove questo avviene.
Tradurre Alice è una grande impresa per via dei numerosi giochi di parole,delle figure retoriche,proverbi e continui riferimenti alla cultura inglese molti italiani si sono cimentati tra cui Emma Cagli e Aldo Busi che hanno tradotto il libro personalizzandolo;La prima edizione è stata tradotta da Teodorico Pietrocola Rossetti  con casa editrice Loescher di Torino nel 1872.
 Non tutti sapranno che Dodgson era un matematico oltre che uno
scrittore e la matematica è molto presente nel libro per esempio nel secondo capitolo "un lago di lacrime" con un gioco matematico che usa le operazione aritmetiche  in base; Alice disperata per le numerose stranezze che gli stanno capitando pensa di essere cambiata durante il sonno e si interroga se essere diventata una delle sue amiche.
"Che roba!Roba dell'altro mondo!...Proverò a vedere se le cose che sapevo sono ancora al loro posto. Dunque quattro per cinque dodici,quattro per sei tredici,quattro per sette..povera me,di questo passo non arriverò mai a venti! comunque la tavola periodica non conta;
Si vede che se si usa la moltiplicazione di base 10 non si arriva agli stessi risultati di Alice,analizzando si capisce il meccanismo utilizzato:
4x3=12 in base 10              10 in base 12
4x4=16 in base 10              11 in base 15
4x5=20 in base 10              12 in base 18
4x6=24 in base 10              13 in base 21
....
4x12=48 in base 10            19 in base 39
4x13=52 in base 10            1A in base 42

Il trucco è scrivere il risultato della tabellina del 4 in una base aumentata di 3 ogni volta,il risultato sembra crescere di 1 ma in realtà cresce di 4 tra una e l'altra; Alice mai potrebbe arrivare a venti o superarlo perchè la base usata non sarà mai contenuta due volte nel risultato.
Un altra curiosità di questo gioco è che dove ci si aspetta un venti ipoteticamente  come risultato  si usa la base 42 per ottenere il numero 1A; Infatti il numero 42 è ricorrente per esempio è  il numero delle  regole con cui il Re di Cuori vuole cacciare Alice dal tribunale e nell edizione originale ci sono precisamente 42 immagini.
Diciamo che si vede molto il lato da matematico di Dodgson in questa opera che poi ha segnato l'infanzia di tutti noi credo.
Voi ragazzi sapevate della presenza di questo giochino matematico in questo meraviglioso romanzo fantastico??
Avete letto il libro?



LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...